Partecipattivi
diario di bordo

Soluzioni innovative e collaborazione, i risultati del terzo incontro di Partecip@ttivi sul tema dell’emergenza abitativa

Il terzo incontro del laboratorio tematico sulla questione abitativa è stato dedicato alla qualità degli alloggi e alla loro gestione. L’iniziativa ha coinvolto rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, delle sigle sindacali di categoria, dei comitati e delle associazioni che si occupano del tema, ma anche singoli cittadini che vivono il disagio dell’abitare.

I partecipanti hanno lavorato insieme per individuare soluzioni concrete e sostenibili, tra cui l’housing sociale che si rivolge a quelle persone non abbastanza povere da avere diritto alla casa popolare e non abbastanza ricche da potere accedere all’alloggio attraverso il libero mercato.

L’analisi non è stata incentrata sul solo aspetto amministrativo, ma anche e soprattutto sulle modalità innovative e operative che potrebbero essere introdotte a tal riguardo. Si è parlato ad esempio della pratica dell’auto-recupero di immobili pubblici di varia natura che hanno le caratteristiche per essere destinati al parco alloggi per l’emergenza abitativa, ma che di fatto non vengono utilizzati perché necessitano di interventi di manutenzione leggera.

L’altra opzione che è stata esplorata è quella dell’incrocio degli interessi tra privati che possiedono immobili sfitti e non adeguati per essere immessi nel mercato e coloro che invece potrebbero farsi carico dei lavori di manutenzione in cambio di un canone sociale di locazione perché, esattamente come nel caso dell’auto-recupero, sono in condizioni di attivare proprie risorse per adeguare l’alloggio ma non sono in condizioni di sostenere una spesa per l’affitto secondo le cifre del libero mercato.

Entrambi gli strumenti individuati aiuterebbero a rispondere più velocemente alle esigenze abitative di coloro che hanno fatto richiesta per una casa popolare e che possono attivare le proprie risorse per ottenerla, ed inoltre evitare che, a causa della lentezza delle pubbliche Amministrazioni, alloggi che necessitano solo di piccoli interventi o adeguamenti per diventare fruibili, restino invece a lungo inutilizzati.

 

Partecip@ttivi è un’iniziativa di democrazia partecipata del Comune di Palermo, in collaborazione con FPA SrlNeXt – Nuove Energie X il territorioClacLattanzio Communication.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: