Partecipattivi
diario di bordo

L’unione fa la forza, il fronte unito dei cittadini contro la violenza sui minori

Si è svolto il 4 dicembre 2017, il primo laboratorio tematico del progetto Partecip@ttivi. Su indicazione dell’Assessora Giovanna Marano, è stato individuato come contenuto specifico di questo incontro il tema dei “matrimoni forzati”.

Dodici i partecipanti, tra cui rappresentanti delle Istituzioni scolastiche, operatrici dei centri antiviolenza, organizzazioni pubbliche e private impegnate in percorsi di accoglienza e integrazione dei migranti e un esponente della comunità pakistana.

Si è parlato del “fenomeno delle spose bambine” e di come in Italia non siano ancora state definite norme e procedure per salvaguardare le potenziali vittime e avviare specifici percorsi con le famiglie e con le comunità.

Come è stato più volte sottolineato nel corso della discussione, il fenomeno riguarda innanzitutto il controllo della libertà femminile e, in alcune situazioni, anche di quella maschile. In ogni caso sono pratiche coercitive della libertà personale, con risvolti particolarmente significativi nella sfera della sessualità.

Tra le considerazioni emerse, il riferimento agli esiti di alcune ricerche che hanno messo in luce le difficoltà dei servizi sociali a farsi carico del fenomeno, e la necessità di un approfondito lavoro con le comunità che punteggiano il territorio cittadino.

Forte inoltre il richiamo ad approfondire nella scuola il tema dei diritti negati. Un intervento di questo tipo non può prescindere da una diffusa e profonda conoscenza da parte degli insegnanti e degli operatori delle culture delle comunità. Si tratta, da questo punto di vista, di costruire dispositivi operativi che, nel reciproco contatto, permettano il mutuo riconoscimento e la discussione sugli elementi che, invece, sono irrinunciabili alla luce del dettato costituzionale. L’esito del percorso è l’individuazione e la definizione dei segnali e degli indicatori da prendere in considerazione per favorire un monitoraggio capillare e preventivo del fenomeno sia da parte delle istituzioni che da parte dei cittadini.

Ecco un estratto dell’incontro:

Partecip@ttivi è un’iniziativa di democrazia partecipata del Comune di Palermo, in collaborazione con FPA SrlNeXt – Nuove Energie X il territorioClacLattanzio Communication.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: